News Rivestimento a Cappotto Termico

 
Autore:
Impresa Edile De Santis Saverio

Il sistema a cappotto per l’isolamento termico è un procedimento che consente di isolare le pareti di una costruzione, eliminando totalmente  i ponti termici, ossia quei punti della struttura in cui ci sono delle vie preferenziali per la dispersione del calore.

I ponti termici più comuni sono quelli costituiti da parti in cemento armato non rivestite, quali travi, pilastri e solette che rappresentano punti di discontinuità e che possono essere interrotti ricoprendo la facciata esterna con un’unica superficie omogenea di materiali isolanti.

L’utilizzo di questo sistema permette di migliorare i valori di trasmittanza di un involucro edilizio. Infatti le pareti ben isolate si riscaldano più rapidamente e trattengono più a lungo il calore, sfruttando l’inerzia termica della struttura.
In questo modo si utilizza meno energia per riscaldare la casa e si creano ambienti più salubri e confortevoli.
E’ infatti preferibile mantenere la temperatura interna a 18° C con muri caldi e riscaldamento al minimo, che a 21° C con muri freddi e riscaldamento al massimo.
 
Il cappotto termico, inoltre, è efficace anche in estate, perché evita che le pareti si surriscaldino per effetto dell’irraggiamento solare e permette di mantenere più freschi gli ambienti interni.

Con questo sistema è possibile intervenire sia sulle nuove costruzioni, che in fase di ristrutturazione di edifici esistenti. 

La tecnica consiste nel fissaggio di pannelli isolanti,  applicati alle pareti tramite collanti e tasselli, che impediscono la formazione di umidità, di muffa, funghi e batteri.
I vantaggi sono immediati, soprattutto quelli inerenti al risparmio energetico che si riduce del 50%.

Trattandosi di un intervento applicato prevalentemente alle facciate esterne, in questo caso non riduce le superfici interne e consente anche una buona protezione della facciata dagli agenti atmosferici.